#Penetralia #day66

 

se non dovessi fiorire
nel terriccio da te prescelto
ti prego di lasciarmi incupire
al suolo prediletto di sempre
una scrittura aulica e liquida
inafferrabile, asfittica
quel cono d’ombra che risucchia
tutti i miei spostamenti

se non riuscissi a marcire
nel terrario predestinato
ti scongiuro di lasciarmi librare
attraverso i vetri di un nuovo incastro
un suono sparso come farfalle
inafferrabili, ascetiche
quel giglio in ombra che resuscita
tutte le mie speranze

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...