#Penetralia #day60

dal vento si alzano a lambirmi
le onde azzurre di un accordo
la musica latente al mondo
lo slalom segreto del divenire sogno
scavando la parete al giorno
che nitrisce alla bellezza
tutte le sue cartucce

la felicità, scrivitelo in fronte
è un post-it indigeno maculato
che attraversa mille fuochi
all’ultimo cerchio di ferma un momento
prima di nascere ancora
se l’invito a entrare dentro
la linea d’ombra dei tuoi passi
era un’illustrazione in demotico
perché non mi hai rassicurato subito
che i fonemi sarebbero stato altro
dal dolce cantico di un ermellino?

il mio viaggio non avrà portiere
la mia bocca non avrà sigilli
il tuo silenzio non avrà i miei sassi
per scagliarsi asciutto altrove

la musica, ricordatelo bene
è l’edera che vive in crescita
baciando sponda a sponda
il risvolto nuovo che l’attende

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...