#Penetralia #day45

come una distesa marina
la tua anima cangiante
diveniva trasparente
quando le mie mani raccoglievano un rivo
il blu profondo che ammiravo
rimanevo nel mio sguardo

il mutevole sorriso della mente
rimaneva per me un’amaca
debole, su cui stendevo le braccia
per fluttuazioni più decise

sarà stato un errore mio, forse
credere che il colore della pelle
fosse blu imponerabile
arso dal mio rosso
indissociabile dal vento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...