#Penetralia #day18

come rotearsi tra i cespugli
da piccoli conoscevamo bene
quale limite fosse avere ali
radicate al suolo come arbusti
ci piaceva ridimensionare i piedi
farne canoa per le correnti atlantiche
il tuo viso mi sembrava l’ancora
il touchscreen per la fonte sacra
il monte fuji era il tuo riso secco
scoppiato dall’incauta imprudenza di essere
il più bello degli tsunami
il più invadente dei miei desideri

io ti corro, sì
incontro o di fianco
l’ombra tua si incolla al passo
è l’impronta stessa
la magia bianca del vivere
il tasto d’accensione dello scrivere

Image may contain: one or more people, sky, twilight and nature

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...