#Penetralia #day8

fa male un sasso che lanciato
non trova acqua ad aspettarlo
un sogno infranto come ortica
che hai strappato per divertimento
quell’equivoco di essere
un anelito qui in testa
e un disincanto nel reale

tu mi aspetti lì
sopra un letto che sprofonda di inerzia
e non ti accorgi che ho rifatto il giro
di un intero sistema solare
per cercare la chiave
che ti rimettesse in equilibrio

tu mi aspetti sempre lì
sopra un letto che ricopri di stasi
maledici i miei sospiri di ingombro
anche tu meriteresti un silenzio
non la raucedine del mio innervosirmi

non sapresti scansare
l’imbarazzo e l’orgoglio
fumantino mi acciufferesti
e mi sbricioleresti

ma temo sia sempre stata l’ora
di accollarti la tua disillusione
e non farmene statua di cera

non voglio i tuoi occhi
come specchi di ingratitudine

proprio no: non voglio il tuo assenso
per essere nient’altro
da me stesso

Image may contain: one or more people, sky, shoes and outdoor

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...