#Penetralia #day28

non credo agli sguardi bellicosi
mortificati dalla ragione
le occhiatacce che poggiano su una quadriga
pronte a rilasciare aconitina
sul mio tornio di vasaio scolpisco
un idolo di riappacificazione
quale semenza delle nazioni

magari
toccasse alle mie ombre molli
ritagliare sagome nella lucentezza
mi abbatterei come ariete
contro i bagliori dell’aurora
afferrerei lo shofar e prontamente
radunerei le onde di ogni mare

lo tsunami è ricreato in cantina
presta attenzione

 

Annunci

#Penetralia #day27

potresti virare
verso un porto sicuro
di là dalla pelle
dalle mani attorcigliate
attorno a un albero di limoni

potresti cambiare
il sogno lucido con un dolce risveglio
scambiare le sedie con la calzamaglia
inscenare la morte di un cigno
nel più profondo dei laghi

potresti anche
riascoltare lo scricchiolio dei treni
che ci riportavano a casa
che era una stanza
in cui giurarci amore

questo ora tace
nel manto indurito della terra
dentro le venature di un pensiero
rimane lo sciabordio dei nostri abbracci nel vento
rimane il clangore dei nostri litigi di fuoco
rimani tu

17626294_1325973140759239_2844511480689539304_n.png

#Penetralia #day25

il legame sacro di un arcobaleno
mi rapisce per estasi immediata
tocca le corde di un’arpa sospesa
sopra il pomo d’Adamo dell’introspezione
come marchio a fuoco dell’alleanza
fatico a immaginare volesse divorare il mondo
preferisco, tra le sue mille vesti
guardarlo come serpe
ormai asservita al tuono

questioni
che mi proiettano nel cielo
quest’onde
hanno l’azzurro incandescente
delle mie corse
assorbiranno il caos
che da sempre mi scricchiola
dentro le mani

anche tu,
se non vuoi esser variopinto
almeno attraversami
da parte a parte

#Penetralia #day24

Risultati immagini per onda

l’araldica del fuoco spirituale
potrebbe essere un dono invidiabile
a chi recide l’entusiasmo
di avere come sciarpa il buonumore
a chi dimentica che l’aratro è mastro
e che l’arca della fratellanza
è la vasca da bagno degli elementi puri

suggerisco
dal bassoventre del mio sguardo sul mondo
un po’ di positività
acqua zucchero e arco
per un’elevazione più decisa

#Penetralia #day23

un tocco sulle note dei capelli
come unguenti salubri del Madagascar
mi preparava all’incontro con la mia fessura
stretta, invalicabile traliccio
nell’irascibile precipizio che inghiottiva
la mia promessa di essere migliore

la tua saliva ragnatela
intrecciava addosso l’impressione del vuoto
uno spavento felino di acuti
angoli grevi del tuo respiro

la notte mi svegliavi
e sentivo echi malgasci di demoni
che percorrevano la savana dei nostri corpi
sfrecciando tra le nostre incomprensioni

ho amato te intessendo l’animo a doppia mandata
hai amato me afferrando la folgore dei tuoi deliri

ora rasserenati all’idea
di aver lasciato accadere tutto ciò

Risultati immagini per savana tramonto

#Penetralia #day22

A giudicare dalla tua cavalcatura
tu eri un’aquila e io un leone
o per meglio dire: tu eri il ritmo delle stagioni
accanto
stavamo l’un l’altro come lancette di orologi
ti dimenavi fra le ore
io palpitavo tra i secondi
ci si incontrava allo zenit
delle ore perdute

per me il tuo respiro aveva
la consistenza del re della rugiada
irroravi le mie labbra di immenso
dalla rupe della complicità
rotolavano i massi degli alterchi
tu vedevi più in là
soltanto del naso
il tuo becco adunco
si era fatto amico il tacere
l’osservanza dei raggi
che mi scottavano il pelo

in fondo noi abbiamo prediletto
l’aquilone e la sua danza celeste
finché ha avuto ali il desiderio
ci siamo rintanati nell’ostile
ma nell’arabesco dell’amore
la vita ha rivelato la sua essenza
la bellezza si è proclamata infinita

a giudicare dal tuo viso
la costellazione vincente
è stato l’abbraccio animale
che abbiamo affidato al tempo
come sacro bilanciamento
della nostra unione

Sesta puntata di Barcode

Naviganti, qui di seguito potrete ascoltare la replica in formato podcast della trasmissione radiofonica di cui sono conduttore, Barcode – la musica col codice a barre, show che va in onda tutti i mercoledì sera dalle 22 circa come parte del palinsesto del contenitore multimediale Runtimeradio.it Di seguito trovate anche la mia playlist, vi invito a donarmi i vostri preziosi commenti. Un abbraccione, il Capitano.

“Comme elle vient” – Noir Désir
“Fontaine de lait” – Camille
“In my heart” – Moby
“Tequila” – The Champs Tequila
“Jesce sole” – Nino D’Angelo
“Over my shoulder” – MIKA
“Laughing” – R.E.M.
“Reverie” – Arca
“Chameleon” – Elisa
“A quiet life” – Teho Teardo& Blixa Bargeld
“Clocks” – Coldplay (versione salsa)
“Jungle drum” – Emiliana Torrini
“The telephone call” – Kraftwerk
“Arto” – System of a Down
“The last resort” – Eagles

#Penetralia #day20

Risultati immagini per tessuti aerei

tu in me vedi l’appeso verde
un’inversione di spazio coagulante
al mio cuore richiedi compiaciuto
una perfetta verticale
agitando il dito ti rispondo
che è molto meno di quello che io
posso donare

tra gemme rosse e gialle
mi dondolo con il tessuto aereo
della sistematica insistenza
il tuo sguardo fisso duodenario
non complica il mio equilibrio
non distoglie,
la mia voglia di darci dentro
la mia energia di resistere
l’ammiraglio e l’ammirazione
il mare e i suoi triboli
l’ocra e la porpora

mi ami, arcano per natura
mi vuoi bene, Arcano XII