Cambridge

little by little
my breath turns into joint
a tender alabaster
my handle to go back to surface

you’re not sandpaper anymore

if piano keys were clouds
would You make Mozart rain
straight from the chimney stack?

At the souls shunting
a mistake compromised my existence
I should have been wind
the eco climbing back from my chest
when I sit down
and you’ve been inside

 

 

Annunci

2 pensieri su “Cambridge

    • L’inglese è lo spago dell’umanità, come lo sono le lingue generatrici. Saperne una in più è sempre meglio che qualcheduna in meno. Dovrei rispolverare il mio greco e il mio latino, troppo asciutti e stagnanti. Un giorno mi riprometto di dar loro tutto lo spazio che meritano.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...